IDC: in una categoria con smartphone, tablet e PC, i dispositivi iOS arriveranno al 17% entro il 2016

30 03 2012
by  Andrea Scrimieri

IDC ha pubblicato recentemente i risultati di una propria analisi mostrando come entro il 2016 i dispositivi iOS arriveranno ad una quota del 17.3% per quanto riguarda la categoria “smart connected devices”, ovvero smartphone, tablet e PC.

La nuova analisi ha coinvolto non solo smartphone e tablet, ma anche PC, unendo tutti i dispositivi nella categoria “smartt connected devices”, evidenziando come entro il 2016 iOS subirà un aumento sostanziale arrivando al 17.3% rispetto al 14.6% del 2011. IDC ha preso come riferimento i dati in merito al 2011 osservando come nella suddetta categoria siano rientrate 916 milioni di unità ed un totale di 489 miliardi di dollari in fatturato, combinando a tale scopo le stime per PC, telefoni e tablet.

Per quanto riguarda il 2012, la previsione è che vengano spedite 1.1 miliardi di unità a livello internazionale, arrivando a 2 miliardi di unità entro il 2016, e sempre secondo l’analisi proposta da IDC, i dispositivi iOS rappresenteranno il 17.3% di tutto il mercato entro il medesimo anno con un sensibile aumento dal 14.6% dell’anno scorso; i PC Windows basati su x86, invece, subiranno un netto calo arrivando al 25.1% dal 35.9% attuale. Bob O’Donnel, vice presidente di IDC, ha commentato i risultati sottolineando l’importanza crescente degli “smart connected devices” nella vita individuale di ognuno.

Analizzando invece il sistema operativo mobile targato Google, Android subirà un discreto aumento arrivando al 31.1% nel 2016 dal 29.4% attuale, mentre IDC si aspetta crescita della piattaforma mostrerà rallentamenti sia a causa dei bassi profitti per i dispositivi di fascia bassa che per le preferenze degli sviluppatori versi iOS, come evidenziato da Tom Mainelli di IDC: “La crescita di Android è legata direttamente alla diffusione di dispositivi di fascia bassa. Per questo, mentre dozzine di venditori di hardware possiederanno qualche quota di Android, molti troveranno i profitti difficili da sostenere. Similmente, ci aspettiamo che una grande percentuale di sviluppatori continuerà a concentrarsi su iOS, nonostante la quota di mercato minore della piattaforma, in quanto gli utenti iOS si sono dimostrati più propensi a spendere per applicazioni di alta qualità.”

Annunci




A Case Study in Social Media Demographics

29 03 2012

by onlinemba.com





3 campagne creative di Pinterest Marketing

28 03 2012
by Alberto Maestri aka Kalbimura

Vediamo 3 ottimi esempi innovativi di Pinterest Marketing

Da qualche mese a questa parte, Pinterest sta facendo molto parlare di sè grazie soprattutto al suo forte valore emozionale. Lo testimoniano anche alcuni importanti confronti statistici della piattaforma con gli altri ‘Big 2.0′ (Facebook, Twitter, LinkedIn e G+e conTumblr.

Questi primi numeri hanno già convinto alcune aziende a investire nel Pinterest Marketing, sfruttando le potenzialità e le feature del social (avete letto a proposito il post che spiega come pianificare un evento proprio su Pinterest?). A tal proposito, Mashable ci propone 5 esempi creativi e interessanti di alcune, prime azioni di branding e comunicazione. Ecco le tre migliori!

#1 Kotex’s Women Inspiration Day

Una campagna molto interessante quella di Kotex, che ha cercato su Pinterest 50 donne in qualche modo esemplari e ammirevoli, analizzando i loro gusti in fatto di immagini pinnate. A loro è stato poi proposto un gift virtuale in linea con i loro interessi, che se pinnato da queste permetteva loro di riceverlo – reale! – in regalo. Quasi tutte l’hanno naturalmente fatto, generando un buzz che ha scavalcato i confini di Pinteresttoccando Facebook, Twitter, blog, etc.

#2 Peugeot Panama Puzzle

Bella anche l’azione di Peugeut Panama, che ha avviato recentemente un contest mostrando sulla propria pagina Pinterest aziendale immagini di macchine divise come puzzle anche su più lavagne, ma con qualche riquadro mancante. Per completarlo e vincere la sfida, i fan dovevano interagire con la pagina Facebook aziendale o con il sito corporate.

#3 Campagna Guess “Color Me Inspired”

Anche Guess ha puntato molto sull’engagement dei fan, creando board basate sui 4 colori primaverili scelti per quest’anno.

Ai partecipanti era chiesto di intitolare le proprie lavagne “Guess My Color Inspiration”, pinnando almeno 5 immagini. I 4 vincitori sono stati scelti dalle  fashion blogger Kristina BazanMichelle KoesnadiJennifer Rand e Samantha Hutchinson. So cool!

Insomma, Pinterest continua a stupirci e a regalare tante opportunità a marketer e advertiser. Continueremo a tenervi aggiornati su questo bellissimo social network!





THE 99 MOST INFLUENTIAL FASHION: BEAUTY BLOGS

26 03 2012
by http://www.signature9.com/style-99
 
RANK BLOG NAME PR LS UI TS A FD BL Sum
99 US/American Fashion BlogLE FASHION 5 6 11 5 10 8 12 57
98 UK/British Fashion BlogTHE STYLE SCOUT 6 5 11 9 7 8 11 57
97  Fashion BlogBEN TROVATO BLOG 5 5 12 9 11 9 6 57
96 Italian Fashion BlogANNA DELLO RUSSO 5 6 12 9 9 10 6 57
95 US/American Fashion BlogMAKEUP GEEK 5 4 13 5 13 10 7 57
94 US/American Fashion BlogBAG SNOB 6 8 14 4 11 7 8 58
93 French Fashion BlogPANDORA 5 6 12 9 9 11 6 58
92 US/American Fashion BlogNERD BOYFRIEND 5 5 11 10 8 15 4 58
91 US/American Fashion BlogTHE MOMENT 7 7 15 0 15 4 11 59
90 US/American Fashion BlogTHE BUDGET FASHIONISTA 6 7 15 5 12 6 8 59
89 German Fashion BlogLES MADS 6 7 14 5 13 8 6 59
88 Swedish Fashion BlogFASHION SQUAD 5 6 12 9 11 8 8 59
87 US/American Fashion BlogA CONTINUOUS LEAN 6 7 14 5 11 10 6 59
86 US/American Fashion BlogNITROLICIOUS 5 7 15 9 10 6 8 60
85 US/American Fashion BlogBLOGINITY 6 4 14 9 15 6 6 60
84 Brazilian Fashion BlogCHATA DE GALOCHA 6 7 10 5 12 8 12 60
83 US/American Fashion BlogSLAMXHYPE 5 7 15 3 13 6 12 61
82 Brazilian Fashion BlogJUST LIA 6 6 11 9 13 8 8 61
81 UK/British Fashion BlogVANESSA JACKMAN 6 6 11 9 9 8 12 61
80 UK/British Fashion BlogPARK & CUBE 5 6 12 9 10 8 11 61
79 US/American Fashion BlogLOVE MAEGAN 4 6 13 9 12 9 8 61
78 US/American Fashion BlogINTO THE GLOSS 6 6 11 9 11 9 9 61
77 UK/British Fashion Blog5 INCH AND UP 5 6 10 9 10 9 12 61
76 US/American Fashion BlogSTREETFSN 6 5 10 9 9 10 12 61
75 US/American Fashion BlogON THE RUNWAY 6 7 15 5 12 5 12 62
74 US/American Fashion BlogBELLA SUGAR 6 9 15 4 13 6 9 62
73 US/American Fashion BlogHIGH SNOBETTE 5 8 13 9 11 8 8 62
72 US/American Fashion BlogTHE FASHION BOMB 3 7 14 9 13 8 8 62
71 US/American Fashion BlogBLUEBIRD VINTAGE 5 6 11 9 10 8 13 62
70 US/American Fashion BlogWHAT I WORE 5 7 12 9 12 10 7 62
69 US/American Fashion BlogHANNELI 5 7 13 9 10 10 8 62
68 Finnish Fashion BlogHEL LOOKS 6 6 14 9 10 10 7 62
67 US/American Fashion BlogLUXIRARE 5 7 13 9 11 10 7 62
66 US/American Fashion BlogSTYLE ROOKIE 0 7 14 9 10 14 8 62
65 US/American Fashion BlogWHO WHAT WEAR 6 8 15 1 13 7 13 63
64 Japanese Fashion BlogTOKYO FASHION 5 5 13 9 11 9 11 63
63 US/American Fashion BlogTHE COBRA SNAKE 5 6 15 9 10 10 8 63
62 US/American Fashion BlogPUT THIS ON 6 7 13 9 10 10 8 63
61 US/American Fashion BlogATLANTIC PACIFIC 5 7 11 9 12 11 8 63
60 Japanese Fashion BlogJAPANESE STREETS 5 5 14 9 12 11 7 63
59 US/American Fashion BlogP.S. – I MADE THIS… 5 6 13 9 10 13 7 63
58 US/American Fashion BlogMAKEUP AND BEAUTY BLOG 5 7 14 9 13 7 9 64
57 US/American Fashion BlogTHE PURSE BLOG 5 8 15 5 15 7 9 64
56 US/American Fashion BlogINDEPENDENT FASHION BLOGGERS 6 7 13 9 13 8 8 64
55 US/American Fashion BlogTHE GLAMOURAI 6 7 12 9 11 10 9 64
54 Swedish Fashion BlogKENZAS 5 5 12 9 13 12 8 64
53 US/American Fashion BlogSTREET ETIQUETTE 6 7 13 9 10 13 6 64
52 US/American Fashion BlogBECAUSE I’M ADDICTED 5 7 12 10 11 8 12 65
51 US/American Fashion BlogGALA DARLING 5 7 14 10 12 9 8 65
50 French Fashion BlogA SHADED VIEW ON FASHION 6 7 14 10 9 10 9 65
49 US/American Fashion BlogKARLA’S CLOSET 6 7 12 9 10 11 10 65
48 US/American Fashion BlogTHE CUT 7 7 13 9 15 1 14 66
47 US/American Fashion BlogMTV STYLE 6 6 15 9 15 6 9 66
46 US/American Fashion BlogSHEFINDS 5 9 15 5 13 7 12 66
45 US/American Fashion BlogFASHION INDIE 5 6 15 9 12 7 12 66
44 UK/British Fashion BlogTHE BUSINESS OF FASHION 6 6 14 9 12 8 11 66
43 UK/British Fashion BlogREDCARPET FASHION AWARDS 5 7 14 9 13 10 8 66
42 US/American Fashion BlogTHE FASHIONISTO 5 7 14 5 13 10 12 66
41 Filipino Fashion BlogBRYAN BOY 6 8 14 9 11 10 8 66
40 US/American Fashion BlogSTREET PEEPER 6 7 14 9 12 11 7 66
39 US/American Fashion BlogFASHIONLOGIE 6 8 15 9 13 8 8 67
38 US/American Fashion BlogTHIS IS GLAMOROUS 5 7 13 9 11 9 13 67
37 US/American Fashion BlogCOLLEGE FASHION 6 7 14 9 14 9 8 67
36 US/American Fashion BlogSEA OF SHOES 6 7 14 9 11 11 9 67
35 US/American Fashion BlogNATURALLY CURLY 4 10 14 9 13 11 6 67
34 French Fashion BlogLE BLOG DE BETTY 6 10 14 3 13 12 9 67
33 US/American Fashion BlogELLE NEWS BLOG 6 7 15 9 13 6 12 68
32 US/American Fashion BlogRACKED 7 10 15 5 13 6 12 68
31 US/American Fashion BlogCOCO PEREZ 6 7 15 9 14 8 9 68
30 UK/British Fashion BlogSHOWSTUDIO 6 7 15 9 10 9 12 68
29 US/American Fashion BlogTEMPTALIA 5 7 15 9 14 10 8 68
28 UK/British Fashion BlogSTYLE BUBBLE 6 9 15 9 10 10 9 68
27 US/American Fashion BlogADVANCED STYLE 6 6 13 10 10 15 8 68
26 US/American Fashion BlogSTYLEITE 6 10 15 9 13 4 12 69
25 Spanish Fashion BlogTRENDENCIAS 5 9 14 9 13 7 12 69
24 Mexican Fashion BlogDutch Fashion BlogSTYLE SCRAPBOOK 5 7 13 10 13 12 9 69
23 Canadian Fashion BlogJAK & JIL 6 9 15 9 12 10 9 70
22 US/American Fashion BlogFABSUGAR 6 10 15 9 14 7 10 71
21 UK/British Fashion BlogFACEHUNTER 6 8 15 10 10 13 9 71
20 US/American Fashion BlogTHE MAN REPELLER 6 7 13 9 13 15 8 71
19 Brazilian Fashion BlogGAROTAS ESTUPIDAS 6 7 12 10 13 15 8 71
18 US/American Fashion BlogHONESTLY…WTF 6 6 13 9 13 13 12 72
17 US/American Fashion BlogSELECTISM 6 10 15 10 14 5 13 73
16 US/American Fashion BlogGO FUG YOURSELF 6 7 14 9 14 10 13 73
15 US/American Fashion BlogA BEAUTIFUL MESS 5 7 14 10 14 10 14 74
14 US/American Fashion BlogFASHION TOAST 6 9 14 9 13 14 9 74
13 US/American Fashion BlogNICE KICKS 5 9 15 9 14 9 14 75
12 French Fashion BlogTHE CHERRY BLOSSOM GIRL 6 8 14 9 12 13 13 75
11 Italian Fashion BlogTHE BLONDE SALAD 5 7 13 10 14 13 13 75
THE TOP 10 MOST INFLUENTIAL STYLE BLOGS
10 US/American Fashion BlogFROM ME TO YOU 6 7 15 10 12 14 12 76
Recently on From Me to You:  Garden of Eden. Proving natural beauty is the most striking form…
09 US/American Fashion BlogGerman Fashion BlogHIGH SNOBIETY 6 10 15 10 15 7 14 77
Recently on High Snobiety:  DODOcase for J.Crew iPad Case
08 US/American Fashion BlogREFINERY29 6 10 15 9 15 8 14 77
Recently on Refinery29:  Jean Paul Gaultier On Loving S.F., Hating Tech, & Turning 60
07 US/American Fashion BlogFASHION GONE ROGUE 6 7 15 10 14 11 14 77
Recently on Fashion Gone Rogue:  Zhenya Katava by Matthew Priestley for Fashion Gone Rogue
06 US/American Fashion BlogCUPCAKES AND CASHMERE 5 8 14 10 14 13 13 77
Recently on Cupcakes & Cashmere:  Mad Men & Estée Lauder
05 US/American Fashion BlogSTYLELIST 7 10 15 9 15 8 15 79
Recently on Stylelist:  5 Pinners To Follow Now
04 US/American Fashion BlogFrench Fashion BlogGARANCE DORE 6 9 15 9 14 13 13 79
Recently on Garance Dore:  Spring !
03 US/American Fashion BlogFASHIONISTA 7 10 15 10 15 10 14 81
Recently on Fashionista:  Show Us Your Hunger Games Looks!
02 US/American Fashion BlogHYPEBEAST 6 10 15 9 15 12 15 82
Recently on Hypebeast:  MYKITA 2012 Spring/Summer “Oversize & Round” Collection
01 US/American Fashion BlogTHE SARTORIALIST 7 10 15 10 15 14 11 82




Pinterest: un primo confronto con altri importanti social network [INFOGRAFICA]

21 03 2012
by http://infographipedia.com
 





10 Esempi di Tab iFrame su Facebook

19 03 2012
 
By http://www.juliusdesign.net

La scorsa settimana abbiamo visto come creare una pagina personalizzata in Facebook tramite le tab iFrame.

Ho selezionato alcune delle pagine più interessanti, personalizzate tramite questa tecnica su Facebook di diversi brand.

Queste pagine ci potranno ispirare per iniziare a capire cosa effettivamente si può reazlizzare e come muoverci per eventuali layout e strutture grafiche.

1. Coca Cola – Gifts

2. Mulino Bianco – Storie di Frutta

3. Mozilla Firefox – Scopri FF 4

4. Mercedes Benz – Products

5. Euronics Italia – Promozioni

6. Santal – Beach Party Tour 2011

7. Trony – Punti Vendita

8. Media World – Volantino

9. MINI Italia – MINI TV

10. McDonalds – McCafé





Vantaggi e svantaggi delle nuove tab di Facebook (e la morte dell’FBML)

16 03 2012
by Monica Incerti aka Kamoni for http://www.ninjamarketing.it
 
Più flessibilità nella progettazione ma anche più esperienza richiesta per lo sviluppo, ecco pro e contro delle nuove fanpage

Nuove Tab Facebook

A partire dal 30 Marzo la timeline modificherà il design di tutte le fanpage. Un cambiamento notevole non solo a livello di contenuti (ricordate il post “timeline e brand page: come cambia la gestione del contenuto su facebook”?) e che ha suscitato gioie e dolori nel mondo della progettazione social, poiché questa volta le modifiche sono parecchie e di vasta portata.

Nello specifico, prendendo spunto da un post di Big Think, guardiamo ciò che accadrà ad uno degli elementi grafici più importanti per chi gestisce in prima persona una fanpage: la progettazione delle tab. Come sappiamo, dal 10 Marzo è sparito ufficialmente il tanto amatostatic FBML. Ma non disperate, se pensiamo a tutte le restrizioni che questo linguaggio portava con sé le nuove disposizioni previste per le tab ci sembreranno quasi una via di salvezza. L’FBML permetteva infatti di creare applicazioni dedicate per Facebook che avevano la necessità di essere programmate utilizzando il linguaggio proprietario per funzionare correttamente: così, applicazioni realizzate ad esempio con Javascript non potevano essere accettate.

Ora, il nuovo scenario prevede invece l’utilizzo di iFrame per caricare su Facebook applicazioni precedentemente collocate su un server esterno. Questo significa nel concreto che ogni applicazione diventa un “contenitore” in cui ospitare applicazioni che provengono da altri server. Il principale vantaggio di questo metodo sta nel fatto che il codice dell’applicazione viene elaborato direttamente dal browser dell’utente, e le caratteristiche implementate sull’applicazione vengono indirizzate direttamente al server proprietario: in questo modo non c’è più bisogno di una traduzione del codice da parte della piattaforma Facebook (step che si trascinava notevoli restrizioni nell’usabilità). Di fatto, dunque, saremo in grado di integrare qualsiasi contenuto del web all’interno di Facebook grazie ad iFrame.

Dunque quali sono i vantaggi di questo cambiamento? Innanzitutto una maggiore flessibilità concessa ai programmatori nello sviluppo delle tab; poi si pensa che tale modifica possa aumentare la capacità virale degli applicativi, possa migliorare e personalizzare ulteriormente la grafica di presentazione dei propri servizi o prodotti tramite tab, diffondendo al contempo più corporate identity, e infine possa aprire nuove frontiere nel web design, con la creazione di veri e propri “minisiti” adattati per Facebook.

Morte dell'FBMLD’altro canto, però, l’avvento di questo tipo di programmazione per tutte le fanpage porterà con sé alcuni svantaggi. Innanzitutto si scontrerà con le prestazioni hardware offerte dal proprio server: se l’applicazione risiede su un server con scarse prestazioni, si rischia di far visualizzare all’utente una tab bianca per parecchi secondi in attesa che si carichi… E a questo proposito, mai dare per scontato che gli utenti siano pazienti! ;-)

Inoltre questo tipo di applicativi richiede lapresenza in azienda di esperti di programmazione, a causa dell’aumento di complessità che questo sistema comporta, e non consente di impostare una welcome tab come landing page per i non-likers (problema notevole per chi investe in pubblicità su Facebook). Poi, se non altro per una questione di immagine, occorrerà adeguarsi alle nuove dimensioni previste per immagini e applicazioni: 180 x 180 pixel per le “profile pic” e una larghezza massima di 810 pixel per le applicazioni (non più 520). Infine, delle 12 applicazioni disponibili solo 4, che corrispondono alle vecchie tab, sono visibili senza dover cliccare l’apertura del menu a tendina. E una di queste, il box foto, non si può spostare e rimane al primo posto a sinistra. Per vedere qualche bell’esempio di nuove tab iFrame potete leggere il post di JuliusDesign.