“Total reality”, un mondo sempre meno virtuale e sempre più reale

21 10 2010

by Andrea Boaretto

Un concetto sempre più ricorrente e spesso collegato a quello della multicanalità è quello della realtà aumentata. Ciò che fino a pochi anni fa sembrava uno scenario fantascientifico è entrato, grazie al progresso sorprendente delle tecnologie, nella sfera del possibile ed effettivamente non è poi così lontano.

Non è più corretto, infatti, parlare del contrasto tra mondo fisico e mondo virtuale; le realtà parallele sul modello di Second Life, che hanno contribuito a plasmare l’immaginario collettivo del mondo di Internet, oggi vengono sostituite da una realtà che potremmo definire “ibrida”. La commistione tra il mondo fisico, che funge da supporto, e il mondo virtuale, che permette di arricchire di informazioni luoghi e oggetti, ha prodotto un nuovo contesto, stratificato attraverso diversi piani di contenuti, in grado di offrire a chi lo vive esperienze, servizi e informazioni in modo sempre più completo e senza soluzione di continuità. Questo concetto è stato tradotto da Dario de Judicibus con l’espressione “realtà totale” ed è confluito in un interessante articolo, segnalato sul nostro sito Marketing Reloaded. L’espressione “realtà totale” identifica un mondo in cui, da un lato, ogni oggetto rappresenta un’interfaccia verso il mondo virtuale, e, dall’altro, dal mondo virtuale è possibile gestire qualsiasi oggetto reale. Il concetto chiave risulta perciò essere la connessione, sempre e dovunque, che giunge ad eliminare le distinzioni tra realtà fisica e virtuale. L’esperienza così offerta è di carattere pervasivo e coinvolgente, poiché non è limitata a determinati ambiti, bensì permea tutto l’ambiente e costituisce una sorta di fluido onnipresente. Il cambiamento che si preannuncia, perciò, è davvero di carattere epocale e presuppone un conseguente riadattamento delle logiche tanto degli individui quanto delle imprese. Nello specifico risulta però ancora più difficile tentare di prevedere quali saranno gli effetti di questa nuova realtà, da una molteplicità di punti di vista: che effetti si verificheranno sulle persone? Come muteranno le loro abitudini in termini di socialità, mobilità, informazione, relazione con le aziende? Queste ultime come potranno relazionarsi con queste nuove dinamiche? Gli strumenti a loro disposizione aumenteranno o diminuiranno? E il “controllo” nei propri spazi che conseguenze subirà? Si tenderà ad essere più “gelosi” e più attenti alla privacy o si arriverà finalmente ad un’apertura totale? Non dovremo attendere molto per scoprirlo…


Azioni

Information

One response

15 11 2010
weight loss calculator

i like

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: